sabato 18 aprile 2015

Primavera, pollini e corsa, cosa fare?

Primavera significa boccioli e alberi in fiore, ma per i milioni di corridori che soffrono di allergie primaverili significa anche starnuti, congestione naso e cola e altri problemi e sintomi. All’inizio della primavera il colpevole principale è il vento carico del polline dagli alberi, mentre in tarda stagione è l’erba (molto spesso le graminacee) che inizia a causare problemi. 
L’aspetto peggiore delle allergia primaverili è che i segni e i sintomi si verificano durante i giorni caldi, secchi o ventilati, quando c’è un sacco di polline e di muffa nell’aria.
Chi soffre di questi problemi ma non si vuole privare di un bel allenamento in campagna può, prima di tutto consultare il bollettino pollinico in questo sito: BOLLETTINO POLLINICO, oppure provare questi piccoli accorgimenti:
  • Rimanete in casa nelle giornate secche e ventilate. Il momento migliore per correre è dopo una buona pioggia che aiuta a ripulire l’aria dal polline.
  • Quanto correte copritevi bene gli occhi con occhiali tecnici molto avvolgenti.
  • Prendete in considerazione di indossare una maschera o una bandana per coprire la bocca e il naso. Sarà utile per diminuire la quantità di polline che entra nel vostro naso e nei polmoni.
  • Lavare spesso con acqua il viso e le altre parti del corpo scoperte dopo l’esposizione.
  • Per ottenere i migliori risultati, prendere i farmaci che normalmente utilizzate in modo da essere totalmente protetti quando uscite. Se normalmente utilizzate farmaci (ad esempio una pillola antistaminico orale) prendetela almeno due ore prima di uscire.
  • Lavate i vestiti che avete indossato per correre. Sarebbe bene anche farsi una doccia per sciacquare il polline dalla vostra pelle e dai capelli, ma quello è scontato.....
  • Evitate che i vostri animali domestici si mettano sul letto o sul divano . Il polline si attacca al pelo animale.
  • Non appendete il bucato all’esterno. Il polline si può attaccare all'abbigliamento che utilizzate per correre.


Per molte persone l’uso di farmaci da banco consente di alleviare i sintomi da allergia alle graminacee ed altre piante, ma se le vostre allergie stagionali sono particolarmente fastidiose, potrebbero essere necessari dei test cutanei o degli esami del sangue per scoprire esattamente quali sintomi vengono innescati dagli allergeni. Ciò può aiutarvi a determinare quali passi è necessario intraprendere per evitare che si possa innescare una reazione allergica e può aiutare il medico a determinare quali trattamenti possono funzionare meglio.